Articoli

Il mister: l’organizzazione e la pianificazione

IlTdF

 

Fare l’allenatore è un mestiere difficile ed impegnativo! L’allenatore deve avere sempre tutto sotto controllo e deve limitare al minimo le “sorprese” o gli “ostacoli” che possono esserci sul suo percorso.

Un aiuto fondamentale è dato dal nostro tipo di organizzazione e di quanto siamo bravi a pianificare le nostre sedute di allenamento con un occhio sempre attento a tutto e tutti.
Pianificare e poi organizzare sembra facile, ma è la cosa più difficile da fare, soprattutto perchè “costruita” a tavolino, quindi andando avanti nel nostro spazio temporale con la mente.
Pianificare una stagione è importantissimo , perchè per farlo al meglio abbiamo bisogno di partire da una base specifica: l’obiettivo che dovremo raggiungere. Senza di esso potremo pianificare lo stesso la nostra stagione , ma saremo costretti a modificarla costantemente durante tutto l’anno.
Possiamo stilare un “cammino” a tappe dove includere  il nostro obiettivo spezzettato. Ad esempio: dobbiamo vincere il campionato e serviranno 60 punti. Ogni tre mesi la squadra dovrà avere 20 punti, ad esempio.
Pianificata la stagione, inizia l’organizzazione vera e propria, ovvero predisporre tutte quelle azioni affinchè la mia giornata sia “sotto controllo”.
Organizziamo l’allenamento con esercizi, giocatori, numero di serie e tempi. Gli orari e i luoghi d’allenamento e gli spazi necessari nel nostro campo per eseguire ogni esercizio e i tempi di recupero necessari tra un esercizio e l’altro.
La creazione degli esercizi poi, riveste un ruolo fondamentale per perseguire il nostro obiettivo finale. Se non conosciamo le finalità di ogni nostro esercizio, la nostra pianificazione potrebbe “saltare” e di conseguenza il nostro obiettivo.
Arrivare al campo di allenamento avendo tutto sotto controllo e pianificato / organizzato, con la stampa dei tuoi esercizi in mano, ti darà la possibilità di concentrarti “visivamente” su altri aspetti e la tue mente non  dovrà faticare a ricordare ogni esercizio che dovrai fare.

 

Alberto Toffolo
Presidente aiac sez. di Pordenone

Top

Lascia un commento

Required fields are marked *.


Top

Rimaniamo in contatto.

Lasciaci il tuo indirizzo mail e sarai aggiornato in anteprima.