Articoli

La voglia di arrivare

images

L’Italia è appena stata eliminata del mondiale brasiliano e fioccano i commenti. Ora tutti allenatori che avrebbero cambiato modulo, fatto convocazioni diverse, fatto scelte diverse.

Poi gli alibi sull’ultima partita: l’espulsione ingiusta, il morso a Chiellini non visto dall’arbitro, l’ammonizione a Balotelli, l’arbitro inadeguato. Come dice Velasco: chi perde spiega, chi vince festeggia.

La mia riflessione vuole essere più ampia. Sono state eliminate fino ad ora squadrone come Spagna, Inghilterra, Italia, Portogallo, insomma le squadre di campioni abbandonano i mondiali.

Il calcio è un gioco di squadra e questo prima parte di mondiale l’ha dimostrato fino in fondo. Le capacità tecniche dei giocatori, l’essere star di certi personaggi sopravvalutati, ha avuto la giusta ricompensa. Team meno blasonati hanno messo in gioco determinazione, voglia di stupire, voglia di arrivare, unione di intenti, elementi imprescindibile se si voglio raggiungere gli obiettivi.

Mi hanno sempre insegnato che prima bisogna dimostrare per poi chiedere, nella vita come nello sport. Bisogna avere voglia, mordente, desiderio, obiettivi, amore, costanza, impegno di arrivare, di dimostrare di essere capaci e meritevoli della considerazione. Nel mondo del lavoro, ad esempio i venditori, percepiscono il loro stipendio in base alle vendite, prima portano i risultati poi ricevono i soldi. Credo che si debba fortemente virare su una nuova modalità di ricompensa. Fare sport costa sacrificio e questo lo sappiamo, guai generalizzare, molti giocatori vivono lontano da casa per pochi euro per seguire un sogno, gli ultimi dati dicono che solo 1 su 5000 arriva in serie A, eppure continuano ad inseguire il sogno con grandi rinunce. Questo è anche il bello dello sport.

Basta con conoscenze, bravi procuratori, amici importanti per arrivare, parlando con molti giocatori sento dire: “basta avere un buon procuratore…”, sono felice che il mondiale abbia presentato il conto.

Se sei uno sportivo e vuoi raggiungere i tuoi obiettivi concentrati su quello che puoi fare tu, su dare tutto quello che puoi, metti in gioco le emozioni, la determinazione, sii artefice dei tuoi successi non dare il telecomando della tua vita in mano ad altri.
Tu, le tue capacità, il tuo vero desiderio di arrivare, ti porteranno lontano senza brutte sorprese: decidi tu cosa vuoi essere!

Simone

Top

Lascia un commento

Required fields are marked *.


Top

Rimaniamo in contatto.

Lasciaci il tuo indirizzo mail e sarai aggiornato in anteprima.